Progetto Le radici e le ali

Il Coordinamento Nazionale delle Comunità di Accoglienza (C.N.C.A.) ha presentato nell’anno 2007, sull’intero territorio nazionale, una proposta progettuale di inclusione sociale, culturale e lavorativa degli immigrati di seconda generazione (IIG). Le organizzazioini ad esso afferenti, tra cui l’A.I.Z.O., partecipano alla ricerca nello studio di una possibile integrazione di gruppi immigrati di IIG in alcune regioni italiane tra cui il Piemonte con la città di Torino.

Il lavoro di indagine del’A.I.Z.O. nel territorio torinese si concentra sulla popolazione rom che vive nei campi sosta di strada dell’Aeroporto e di via Germagnano con cui ha una lunga attività di lavoro e di stretto contatto con le famiglie rilevando ed identificando bisogni primari e secondari di ogni nucleo, monitorando una situazione di disagio emergente nelle IIG, cercando di costruire un rapporto attraverso il tentativo di un loro inserimento in alcune scuole e luoghi lavorativi.

Il coinvolgimento di alcune strutture sociali, politiche e giuridiche, e il confronto dei dati, sta permettendo all’A.I.Z.O. di sensibilizzare il territorio nella possibilità di un’inclusione culturale dei giovani rom in un confronto dinamico con i coetanei autoctoni nelle sedi scolastiche. Il tentativo di incontro, oltre ad ampliare conoscenze storico-politiche per entrambe le parti, potrebbe aiutare a vedere e trovare i tasselli di una cultura in comune nelle prospettiva di mitigare alcune tenioni xenofobe educando al rispetto delle regole socio-culturali per un futuro di convivenza e di coinvolgimento e partecipazione alla vita attiva delle IIG rom in modo costruttivo e di inserimento alla vita sociale del territorio.

Tags: