Monsignor Nosiglia incontra i rom a Torino

Un vescovo dalla loro parte

Il 28 giugno 2012 l’Arcivescovo della diocesi di Torino Monsignor Cesare Nosiglia, invitato dall’A.I.Z.O, ha incontrato i rom di strada Aeroporto per condividere un momento di preghiera.
Monsignor Nosiglia ha dichiarato: “Sono qui questa volta non per parlare di problemi sociali, ma per la preghiera che ci unisce intorno a Dio, tutti, cristiani, ortodossi o musulmani”. Infatti erano presenti all’appuntamento i korakanè di religione musulmana, i daxikanè di religione ortodossa e un gruppo di cristiani.
Accompagnato dai volontari dell’associazione, l’Arcivescovo ha benedetto oltre 50 baracche e roulotte portando parole di conforto agli abitanti, ribadendo la necessità che anche le parrocchie si aprano all’accoglienza e che soprattutto nessuno deve avere paura di questo popolo.
La soluzione non sta dietro l’angolo – ha rimarcato l’Arcivescovo – ma occorre un programma di interventi strutturali che abbiano il carattere della continuità, della sostenibilità anche sul piano finanziario, perché l’occasionalità o peggio la stagnazione, aggravano di mese in mese il degrado e l’invivibilità sia nei campi che sul territorio“.